CHE COSA TI ASPETTA/I?

CHE COSA TI ASPETTA/I?

Il viaggio dei nostri talenti è fatto di aspettative personali, più o meno reali. Ma anche da ciò che “ci aspetta”, ovvero da ciò che l’esistere ha “preparato” per noi sulla via del viaggio. Il titolo è un gioco di parole, quindi, ma non è del tutto “un gioco”. Anzi, è proprio così che va il cammino dei talenti. Inciampiamo in interferenze che ci strutturano e prove che ci plasmano.

 

In questa traiettoria ecco alcuni sentieri che proporrò nei prossimi mesi:

 

>>> Virtualità e social nel talento

Una serie di contenuti e suggestioni pratiche per trasportare al meglio il talento nella virtualità, senza perdere ciò che vuoi dire. Troverai post che ti aiuteranno a radicarti un po’ nella virtualità, ma senza perdere il tuo dato reale. Non sono consigli da social media manager. E’ un manuale “spiritualmente” cartaceo di sopravvivenza alla virtualità.

 

>>> Orientamento ai talenti per artisti, già avviati e no, all’arte come mestiere

Non è una promessa di lavoro ma è una premessa al lavoro. In 18 anni di pittura ho conosciuto artisti strepitosi, incagliati nella propria espressione a causa di una mancata visione complessiva del proprio talento. Questa sfida ha riguardato anche me. Ho dovuto imparare ad allestire, progettare, distruggere, capire come muovermi nel mondo dell’arte. Non è stato semplice. A volte gli artisti hanno bisogno solo di un piccolo aggiustamento di rotta.  Se questo manca sprofondano nell’oblio, perdendo tutto. Se questo arriva, gettano le proprie certezze di base e volano. Un piccolo aiuto, misurato e al momento opportuno può davvero fare la differenza. Nel percorso ci sono: la mia diretta esperienza come artista (www.giuliascandolara.it), tutti gli sbagli che ho pagato a caro prezzo, non solo in termini di ricerca, ma relazioni sbagliate con sedicenti galleristi e approfittatori dell’ingenuità dei giovani talenti.

 

  • Obiettivi: mettere a fuoco la propria identità artistica attraverso un lavoro di ricerca personale.
  • Si rivolge a: artisti di ogni età, che hanno da qualche anno abbandonato la pratica per varie ragioni, giovani artisti che si stanno con fatica affacciando per la prima volta al mondo dell’arte e non sanno come farlo.
  • Il percorso, per chi ha già un bagaglio artistico: studio della situazione attuale, proposta mirata di un percorso di affiancamento su eventuali aspetti da approfondire.
  • Il percorso, per chi ha quasi zero esperienza in arte: studio della situazione attuale, breve percorso su ricerca e identità: arte o illustrazione? Arte o arredamento? Arte o design? Supporto, dimensione, cornici eventuali, reali o fisiche, allestimento, redazione di una scheda di sala, come iniziare a cercare realtà e circuiti espositivi a propria misura.
  • CostiIl mio costo resta sempre 50 euro a ora, correttamente fatturato, con una premessa a margine. Sono una perfezionista, do il massimo e non faccio “camminare” i progetti delle persone da sola. Mai visto un personal trainer farsi i muscoli al posto del cliente. Si fatica, ma i risultati ci sono. Chi è interessato/a al percorso deve mettere in conto di non lasciare le cose a metà, non sprecare le proprie e altrui risorse. Si fa sul serio, giocando, esplorando. I talenti oggi faticano a toccare il fondo buono dei propri gesti. Invece è lì che io vorrei portare le persone. Solo andando fino in fondo si fiorisce.
  • Quanti incontri: Costruire pacchetti è assurdo, di partenza.  Siamo un processo unico e  non mi è dato stabilire cosa ti serve, a priori. Ciò che è certo è che, per aprire un buon percorso insieme è necessario almeno vederci 5 volte. Dico “almeno” perchè potrebbe volerci di più.

 

>>> Analisi del tuo progetto e delle sue forme evolutive per  artigiani, negozianti, partite Iva

Stai avviando una nuova attività, ma vuoi un parere, una sorta di revisione: hai fatto tutto a misura? Le cose funzioneranno? Oppure: hai avviato un progetto che però non sta andando come vorresti tu. Proviamo a rivederlo insieme, capendo punti di forza e carenze.

Costi: 50 euro a incontro, per almeno 3 incontri. Uno per comprendere di cosa si tratta, il secondo e il terzo per iniziare a capire insieme come correggere il tiro. Vale la stessa regola di prima: potrebbero servirne di più, di incontri, o magari in due sessioni abbiamo fatto tutto. Sarebbe opportuno incontrarsi poi via Skype, a distanza di mesi, per capire l’andamento.

 

>>> Liberi Percorsi di Talenti®

Appositamente studiati per tutta la confusione che gravita attorno al fare. Chi sono, cosa voglio… aiuto! Cambi di rotta, orientarsi a desideri e senso della realtà, capire perchè cadiamo in determinate dinamiche lavorative. Scopri i Liberi Percorsi di Talenti®